OLPC, l’iniziativa di Nicholas Negroponte ha annunciato il design della versione 3 del dispositivo a basso costo per l’educazione dei bambini nei paesi sottosviluppati, cancellando nel frattempo la versione 2.

OLPC XO-3

OLPC XO-3

“Il 2.0 è stato rimpiazzato da due cose:  il modello 1.75 con lo stesso design ma hardware evoluto con processore ARM e il modello 3.0, con design totalmente diverso, simile ad un foglio di carta” ha detto lo stesso Negroponte in una intervista.

Il modello 2.0 è stato annunciato a metà 2008 e avrebbe dovuto essere un ibrido netbook-eBook reader con due display a libro, uno dei quali avrebbe potuto sostituire la tastiera.

Il nuovo modello 3.0, assomiglia invece ad un eBook reader come Kindle ridotto ai minimi termini: solo uno schermo con una piccola cornice. L’unica concessione è un piccolo anello colorato fissato ad uno degli spigoli che può essere utilizzato per il trasporto e poi fissato al retro con una calamita.

L’idea è ambiziosa, il dispositivo dovrà essere ad alta durata, tutto in plastica, impermeabile, dello spessore di metà iPhone e che usi meno di 1 watt di potenza nonostante un processore da 8 GHz. Infine il prezzo dovrà essere di 75 $ (circa 50 €). Per ora si tratta di poco più di un libro dei sogni, che si prevede possa realizzarsi nel 2012.

OLPC dovrà quindi attendere lo sviluppo delle tecnologie di Plastic Logic per lo schermo in plastica e PixelQI per lo schermo con buona visibilità sia al chiuso che all’aperto.

Molti analisti però sono scettici: le promesse troppo ottimistiche di Negroponte fatte all’avvio dell’iniziativa OLPC non sono state rispettate. Ma lo stesso fondatore ha stigmatizzato le critiche dicendo che sarebbero giustificate se si stesse parlando di un’azienda e non di una fondazione con scopi educativi.

Nonostante tutto i risultati in questi anni non sono disprezzabili: più di 800.000 bambini hanno ricevuto un XO-1 e il costo industriale è attualmente a 172 $, non così distante dall’obiettivo di 100 $.

[Approfondimenti: Guardian, Forbes]