Il Nexus S, successore del Nexus One, dovrebbe essere abilitato all’NFC, anche grazie ad Android 2.3 Gingerbread.

Il probabile Nexus S

Il probabile Nexus S

La notizia arriva direttamente da Eric Schmidt, amminstratore delegato di Google che ha mostrato lo smartphone al convegno Web 2.0.

L’NFC è una tecnologia che permette di utilizzare il cellulare per svolgere semplici compiti semplicemente sfiorando un apposito lettore: un po’ come il TelePass in Italia potrebbe quindi abilitare tutta una serie di pagamenti veloci tramite i terminali mobili.

Il googlefonino di seconda generazione permetterà quindi di pagare il cinema o la metro senza tirar fuori gli spiccioli dal borsellino: si tratta di un bel passo avanti che anche Apple e Nokia stanno studiando da tempo, mentre Jim Balsillie di Blackberry ha dichiarato che stanno pensando come utilizzarlo.

L’NFC sarà quindi nativo per Gingerbread: Google si aspetta che nascano nuove startup che sappiano utilizzare il nuovo sistema per fornire servizi interessanti.

“In teoria sarebbe possibile camminare all’interno di un negozio e acquistare col proprio dispositivo mobile” ha dichiarato Schmidt, “il sistema potrebbe letteralmente sostituire la carta di credito.”

L’NFC assicura un livello di sicurezza e autenticazione maggiore rispetto alla classica banda mangnetica delle carte di credito: “hanno un grande interse nel realizzare questa infrastruttura poichè permetterà di risolvere il problema dello smarrimento delle carte” ha infatti detto Schmidt.

L’idea del capo di Google si spinge anche oltre immaginando che lo smartphone, grazie al posizionamento, possa ricevere delle notifiche sulle offerte in corso nei paraggi. Si tratta di un nuovo approccio commerciale che di sicuro non stenterà ad affermarsi.

Si tratta però anche di un primo passo di quell’internet delle cose di cui si favoleggia oramai da anni e di cui Google vuole rappresentare l’infrastruttura software.


Il nuovo Android 2.3 sarà disponibile nelle prossime settimane e il Nexus S dovrebbe seguire subito dopo con T-Mobile come operatore telefonico. Non è ancora chiaro invece chi sarà il produttore, anche se le indiscrezioni parlano di Samsung, mentre il Nexus One era realizzato da HTC. Nel video qui sopra la schermata d’avvio del Nexus S.

[Via: eWeek]